Diritto Annuale

Diritto annuale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (2 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Il diritto annuale è un tributo imposto  dalla legge il cui presupposto è l’iscrizione/annotazione nel Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio competente per provincia e, dal 2011, nel Repertorio Economico Amministrativo. Infatti, l’articolo 18 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, modificato dal decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23, prevede che siano tenute al versamento del diritto annuale non solo tutte le imprese iscritte o annotate al Registro delle imprese ma anche i soggetti iscritti nel Repertorio delle notizie Economiche e Amministrative (REA).

 

Diritto Annuale 2020: confermati gli importi (a parità di fatturato) del 2019

Con nota ministeriale n.247962, dell’11 dicembre 2019, sono state definite le misure del diritto annuale dovuto dalle imprese iscritte/annotate nel Registro delle Imprese e/o REA, prevedendo un tributo base pari all’importo dovuto per l’anno 2014 e ridotto del 50% (per effetto dell’art.28 del D.L. 24 giugno 2014, n.90 convertito, con modificazioni, con L. 11 agosto 2014, n.114). Con successivo decreto ministeriale 12 marzo 2020, il Ministro dello sviluppo economico ha autorizzato, ai sensi dell’articolo 18, comma 10, della legge n. 580/1993, l’incremento delle misure del diritto annuale così come adottato nelle delibere camerali, riportando l’importo originariamente previsto agli stessi importi del 2019.
In definitiva quindi, l’importo dovuto per l’anno 2020 è il medesimo, a parità di fatturato e condizioni, di quello previsto per l’anno 2019. Coloro che, in fase di iscrizione e comunque entro il 27 marzo 2020 (data di entrata in vigore del DM 12 marzo 2020) hanno già provveduto al versamento possono versare il conguaglio dell’importo da versare entro il termine previsto dall’art.17, comma 3 lett.b), del DPR 7 dicembre 2001 n. 435 (di norma 30 novembre).

Per agevolare i soggetti tenuti al pagamento del diritto annuale è disponibile il nuovo sito tematico e di calcolo e raggiungibile dal link http://dirittoannuale.camcom.it .
Attraverso questo portale sarà possibile effettuare  il calcolo del tributo dovuto e la predisposizione del modello F24,  procedere al pagamento del diritto dovuto per il 2020 ed anche il 2019 avvalendosi del ravvedimento operoso al 6% anche tramite la piattaforma PAGO PA.

Tipo di impresa Sede        Unità locale
Imprese individuali iscritte nella sezione speciale del Registro imprese € 52,80 (arrotondato
€ 53**)
€ 10,56 (arrotondato € 11**)
Imprese iscritte nella sezione ordinaria del Registro imprese (imprese individuali, cooperative, consorzi, soc. consortile, GEIE, società di persone, società di capitali) € 120 € 24
Società semplici agricole € 60 € 12
Società semplici non agricole € 120 € 24
Società tra avvocati previste dal D.lgs. n. 96/2001 € 120 € 24
Soggetti iscritti al REA (solo per la sede) € 18 € 0
Imprese con sede principale all’estero: per ciascuna unità locale/sede secondaria

€ 66,00

** Arrotondamento
L’importo del diritto annuale da versare è sempre quello arrotondato alla cifra esatta. L’arrotondamento, secondo i criteri dettati nella nota del Ministero dello sviluppo economico n. 19230 del 03.03.2009, da eseguire alla fine del calcolo di determinazione del diritto annuale (sede + unità locali).  Ad esempio: nel caso di impresa individuale iscritta nella sezione speciale del Registro delle Imprese con una unità locale, è necessario in un primo momento calcolare l’importo dovuto senza arrotondamenti e successivamente,  sull’importo finale così ottenuto, applicare l’arrotondamento: impresa individuale € 52,80 per la sede + 1 unità locale € 10,56 = € 63,36 che arrotondato diventa € 63,00 (e non 53+11= 64).

Imprese tenute al pagamento del tributo sulla base del fatturato

Le imprese tenute al pagamento del tributo in base al fatturato sono le società elencate nella tabella seguente ovvero le imprese iscritte nella sezione ordinaria del Registro delle Imprese, con l’esclusione delle ditte individuali. Al fatturato complessivo, realizzato nell’anno precedente , si applica la misura fissa e le aliquote riportate nella tabella seguente, che dal 2014 non è cambiata. Il diritto si determina sommando gli importi dovuti per ciascun scaglione, considerando la misura fissa e le aliquote per tutti i successivi scaglioni di fatturato complessivo realizzato dall’impresa, sull’importo così determinato va applicata la riduzione del 50% e la successiva maggiorazione del 20% prevista dal Decreto Ministeriale del 13 marzo 2020.
IN CASO DI EVENTUALI UNITA’ LOCALI: all’importo determinato sulla base del fatturato bisogna aggiungere un diritto per ciascuna Unità Locale o sede secondaria pari al 20% del tributo dovuto per la sede legale fino ad un massimo dell’importo base del primo scaglione di fatturato.

☛ Imprese iscritte nella sezione Ordinaria tenute al pagamento in base al fatturato
Scaglioni di fatturato
TABELLA PER SCAGLIONI ED ALIQUOTE DA UTILIZZARE PER IL CALCOLO
– Società in nome collettivo
– Società in accomandita semplice
– Società di capitali
– Società cooperative
– Società di mutuo soccorso
– Consorzi con attività esterna
– Enti economici pubblici e privati
– Aziende speciali e consorzi previsti dalla L. 267/2000
·         GEIE – Gruppo Europeo di Interesse Economico
·         altre imprese iscritte nella sez ordinaria
Da Euro
Ad Euro
Aliquote %
0
100.000
€ 200 (misura fissa)
Oltre 100.000
250.000
0,015%
Oltre 250.000
500.000
0,013%
Oltre 500.000
1.000.000
0,010%
Oltre 1.000.000
10.000.000
0,009%
Oltre 10.000.000
35.000.000
0,005%
Oltre 35.000.000
50.000.000
0,003%
Oltre 50.000.000
0,001(fino ad un massimo di € 40.000)

 

Contatti
Ufficio Diritto Annuale – Tel.0773 6721 digitare l’interno indicato dal dispositivo automatico
dirittoannuo@lt.camcom.it
dirittoannuo@lt.legalmail.camcom.it


Silvia Abussi
Tel.0773 672260 silvia.abussi@lt.camcom.it
Roberta Dell’Aquila
Tel.0773 672267 roberta.dellaquila@lt.camcom.it
Simona Marzelli
Tel.0773 672300 simona.marzelli@lt.camcom.it