Quando pagare

Quando pagare

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Imprese già iscritte

Il termine per il pagamento del diritto coincide con quello per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi (art.17 del D.P.R. 7 dicembre 2001 n. 435 e s.m.i.); di norma 30 giugno (TERMINE ORDINARIO) oppure maggiorando l’importo con lo 0,40%, a titolo di interesse corrispettivo, entro trenta giorni dal suddetto termine, di norma 30 luglio (TERMINE LUNGO); tale maggiorazione, versata in centesimi, con arrotondamento matematico in base al 3° decimale, va applicata anche in ipotesi di compensazione di crediti.

 

Imprese di nuova iscrizione

Il diritto deve essere corrisposto all’atto dell’iscrizione (con addebito su cassa automatica) oppure entro 30 giorni dalla presentazione della domanda di iscrizione con modello F24 (TERMINE ORDINARIO); (alla pratica telematica deve essere allegato il modello F24 attestante il pagamento, ovvero deve essere specificato nel quadro “note” del Modello I1 o UL che si provvederà al pagamento del diritto annuale entro i termini di legge -30gg-).

 

Diritto Annuo 2017 

Il 30 giugno 2017 è il termine ultimo per il pagamento del diritto annuale 2017 ovvero entro il termine per il pagamento del primo acconto delle imposte ai sensi dell’art. 17 DPR 435/2001 e smi.

Le imprese di nuova iscrizione, che hanno pagato il diritto annuale prima della registrazione della Corte dei Conti del Decreto Ministeriale del 22 maggio 2017, in misura ridotta, ovvero applicando la riduzione del 50% degli importi rispetto all’anno 2014, dovranno effettuare il pagamento integrativo della maggiorazione del 20% dell’importo pagato entro il termine previsto dall’art. 1, comma 3 lett b) DPR 435/01 e smi (30 novembre 2017).

.

Proroga del termine per il pagamento del Diritto Annuale al 20 agosto 2017

Il DPCM 20 luglio 2017 “Differimento del termine di versamento delle imposte” pubblicato sulla G.U. n.169, del 21 luglio 2017,  ha modificato il termine entro cui i soggetti titolari di reddito di impresa debbono procedere al versamento delle imposte derivanti dalla dichiarazione dei redditi, compreso il Diritto annuale dovuto alle Camere di Commercio, dal 30 giugno al 20 luglio.
La nuova scadenza, prevista dal decreto, riguarda tutti i contribuenti (persone fisiche e non) titolari di reddito d’impresa (sono pertanto esclusi i contribuenti non titolari di reddito d’impresa), i quali potranno effettuare il versamento:

  1. entro il 20 luglio 2017 senza alcuna maggiorazione;
  2. dal 21 luglio al 20 agosto 2017 maggiorando le somme  da versare dello 0,40 per cento a titolo di interesse corrispettivo

Con comunicato stampa del 26 luglio 17 n.131, la proroga suddetta è stata estesa anche ai lavoratori autonomi.
Con nota 31 luglio 2017 il Ministero dello Sviluppo Economico ha esteso anche per il diritto annuale le scadenze differite dal DPCM del 20 luglio 2017, ad esclusione dei soggetti only REA, per i quali, invece, rimane confermata la scadenza del 30 giugno 2017, con possibilità di effettuare il versamento entro il 30 luglio 2017 con la maggiorazione dello 0,40%.

 

Contatti:
Silvia Abussi – Tel.0773 672260 – silvia.abussi@lt.camcom.it
Roberta Dell’Aquila – Tel.0773 672267 – roberta.dellaquila@lt.camcom.it
Simona Marzelli – Tel.0773 672300 – simona.marzelli@lt.camcom.it
dirittoannuo@lt.camcom.it
dirittoannuo@lt.legalmail.camcom.it