Marchio d’identificazione per metalli preziosi

Marchio d’identificazione per metalli preziosi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Procedura per l’ottenimento della concessione del marchio d’identificazione dei metalli preziosi e la relativa iscrizione nel Registro assegnatari

Assegnazione del marchio

La domanda (in regola con l’imposta di bollo) va formulata, su apposito modello predisposto dall’ufficio (Mod. 7), da parte del legale rappresentante o del titolare dell’impresa.
Nella domanda occorre specificare:

  • i dati identificativi del legale rappresentante o titolare dell’impresa;
  • i dati identificavi dell’impresa;
  • il tipo di attività esercitata;
  • il numero d’iscrizione al Registro delle imprese e, per gli artigiani, quello di iscrizione all’Albo delle imprese artigiane;
  • la sede dell’impresa e le eventuali sedi secondarie; il numero dei dipendenti dell’impresa;
  • il numero e la data di rilascio della licenza di P.S. (se richiesta).

Alla domanda occorre allegare:

  • l’attestazione di versamento di €o 65,00 per le aziende artigiane, di € 258,00 per le aziende industriali con meno di 100 dipendenti e € 516,00 per le aziende industriali con più di cento dipendenti, con causale: diritti di saggio e marchio per rilascio concessione di marchio d’identificazione;
  • l’attestazione di € 31,00 con causale: diritti di segreteria per rilascio concessione di marchio di identificazione.

Tali versamenti possono essere effettuati tramite bollettino postale, sul CCP n. 12036042 intestato alla Camera di Commercio di Latina oppure presso la sede di questa Camera, sita in via Umberto I, 80 di Latina.
Qualora la domanda sia fatta da un’azienda commerciale con laboratorio annesso, l’ispettore metrico deve effettuare un sopralluogo presso il laboratorio al fine di verificare che quest’ultimo sia in regola con quanto prescritto da norme di legge o di regolamento.

 

 Allestimento punzoni

Una volta ottenuta dalla Camera di Commercio la concessione del marchio di identificazione gli assegnatari, dovendo ricavare i punzoni necessariamente dalle matrici in custodia presso l’ufficio metrico, dovranno ad esso fare espressa richiesta per l’allestimento dei punzoni facendo apposita domanda, in carta libera, su apposito modello (Mod. 8), da parte del legale rappresentante o del titolare dell’impresa.

Nella domanda occorre specificare:

· i dati identificativi del legale rappresentante o titolare dell’impresa;

· il numero del marchio di identificazione assegnatario all’impresa;

· l’impresa presso la quale il richiedente intende fare allestire i punzoni;

· il numero, il tipo e la grandezza dei punzoni prescelti.

Alla domanda occorre allegare il versamento richiesto per il rimborso delle spese affrontate. Tale versamento variano in relazione all’azienda scelta dal richiedente per l’allestimento del punzone.
L’ufficio controlla che la domanda sia completa e contenga tutti gli elementi necessari.
Copia della domanda, con allegato l’attestazione del versamento effettuato, viene inviata, da parte della Camera di Commercio, all’ufficio metrico del territorio in cui è ubicata l’impresa prescelta per l’allestimento dei punzoni. A tale ufficio metrico vengono altresì inviate, con pacco a parte, le matrici dei punzoni. Nel registro degli assegnatari dei marchi d’identificazione si annota il numero dei punzoni, il tipo dei punzoni e la data in cui sono stati richiesti.
Una volta che i punzoni sono stati allestiti vengono spediti alla Camera di provenienza, la quale, avverte l’interessato per il ritiro degli stessi.

Contatti
Segreteria – tel. 0773 672236 angela.cicconi@lt.camcom.it
Paolo Cicconi – tel. 0773 672279 paolo.cicconi@lt.camcom.it
Annibale Mansillo – tel. 0773 672239 annibale.mansillo@lt.camcom.it
metrico@lt.legalmail.camcom.it