Organi

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

L’assetto degli organi della Camera di Commercio si fonda su un particolare meccanismo rappresentativo strettamente collegato al mondo associativo delle categorie economiche operanti in provincia e costituisce pertanto luogo di sintesi degli interessi dei vari settori produttivi ivi rappresentati.
La Legge e lo Statuto, la carta fondamentale di auto-governo della Camera, individuano come organi istituzionali di indirizzo politico, amministrativo e di gestione il Consiglio, la Giunta, il Presidente e il Collegio dei revisori dei conti, quale organo di controllo. Nello specchietto che segue vengono riportate le informazioni fondamentali sugli organi camerali. Per una trattazione e una disamina più approfondita delle funzioni e della composizione si rinvia oltre che allo Statuto e ai Regolamenti di funzionamento di Consiglio e Giunta, anche al Piano triennale della performance adottato ai sensi del D.Lgs. n.150/2009 in cui è contenuta una sezione descrittiva che fornisce informazioni dettagliate riguardanti la struttura organizzativa dell’Ente, il mandato istituzionale e la mission, l’identità dell’Amministrazione, l’analisi del contesto esterno ed interno da cui scaturisce l’analisi dei bisogni del territorio e dell’utenza, gli obiettivi strategici (pluriennali) e operativi (annuali) perseguiti.

Il Consiglio.

È l’organo collegiale di governo: determina l’indirizzo generale e strategico della Camera, ne controlla l’attuazione, adotta gli atti fondamentali attribuiti dalla Legge e dallo Statuto alla sua competenza:

  • elegge il Presidente e la Giunta
  • approva lo Statuto
  • determina gli indirizzi generali e il programma pluriennale
  • approva la relazione previsionale , il preventivo annuale e il bilancio d’esercizio

È composto da 28 membri e resta in carica 5 anni. Al suo interno sono rappresentati i principali settori dell’economia attraverso la presenza di esponenti delle Associazioni di categoria, le Organizzazioni sindacali, delle libere professioni e le Associazioni di tutela dei consumatori. L’attuale composizione prevede la rappresentanza del settore dell’agricoltura (3 membri), dell’industria (4 membri), dell’artigianato (2 membri), del commercio (5 membri), dei servizi alle imprese (4 membri), del turismo (2 membri), della cooperazione, dei trasporti e delle spedizioni, del credito e delle assicurazioni, del settore chimico-farmaceutico, delle attività artistiche di intrattenimento e divertimento, dei lavoratori, dei liberi professionisti e dei consumatori (un membro ciascuno).

La Giunta.

È l’organo che gestisce le risorse camerali e gli indirizzi programmatici fissati dal Consiglio:

  • approva il budget annuale;
  • approva i provvedimenti per realizzare i programmi del Consiglio;
  • approva la costituzione di aziende speciali e le partecipazioni societarie;
  • verifica il raggiungimento degli obiettivi dell’attività.

È composta dal Presidente e da 9 membri, eletti dal Consiglio.

Il Presidente.

Eletto dal Consiglio, ha la rappresentanza legale e sostanziale della Camera, convoca e presiede il Consiglio e la Giunta, provvede agli atti di urgenza di competenza della Giunta.

 Collegio dei Revisori dei Conti.

Vigila sulla regolarità finanziaria e contabile della gestione, attesta la corrispondenza del bilancio preventivo e del conto consuntivo alle risultanze della gestione, redige la relazione accompagnatoria al bilancio preventivo. Collabora con il Consiglio nella funzione di controllo e indirizzo. Dura in carica 4 anni ed è composto da 3 componenti effettivi e 3 supplenti, nominati dal Consiglio su designazione, rispettivamente, del Ministero delle Finanze, con funzioni di Presidente, del Ministero dello Sviluppo economico e della Regione Lazio.