Rinnovo Consiglio Camerale

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Nessun voto)
Loading...

Rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio I.A.A. di Latina

Le informazioni pubblicate nella presente sezione del sito hanno uno scopo puramente informativo e sono finalizzate ad agevolare la predisposizione della documentazione prevista dalla procedura di rinnovo del Consiglio Camerale per le organizzazioni che vi intendono partecipare. Non esimono gli interessati dalla conoscenza delle disposizioni di legge e di regolamento vigenti.

 

In data 4 novembre 2016 sono state avviate le procedure di rinnovo del Consiglio Camerale, volte a determinare il grado di rappresentatività elle Organizzazioni imprenditoriali, delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle Associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti, nel rispetto delle modalità stabilite nel D.M. n.156/2011.

Le candidature dovranno pervenire, a pena di esclusione dal procedimento, entro 40 giorni dalla data di pubblicazione dell’avviso e, quindi, entro e non oltre le ore 16,30 di mercoledì 14 dicembre 2016, con le modalità prescritte dalla normativa vigente.

Si precisa che il responsabile del procedimento nonché del trattamento dei dati ai fini del D.Lgs. n.196/2013 è il Segretario Generale avv. Pietro Viscusi.

In questa sezione è disponibile tutta la documentazione ed il materiale utile ai necessari adempimenti, compresa l’apposita modulistica.

 

Organizzazioni imprenditoriali

Modulistica:

  • Allegato A: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (file DOC) – (file ODT) – (file PDF)
  • Allegato A con piccole imprese: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nel caso in cui si vogliano dichiarare anche le piccole imprese (file DOC) – (file ODT) – (file PDF)
  • Allegato B: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà – elenco imprese associate (file XLS) – (file ODS)
  • Allegato B con piccole imprese: dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà – elenco imprese associate nel caso in cui si vogliano dichiarare anche le piccole imprese (file XLS) – (file ODS)
  • Allegato E: dichiarazione di apparentamento (file DOC) – (file ODT) – (file PDF)

 

Organizzazioni sindacali e associazioni dei consumatori

 

Istruzioni per la creazione di file CVS, PDF/A e crittografia

 

PROSPETTO SETTORI ECONOMICI
(all. A di cui all’art.2, comma 1, del D.M. 155/2011)
Prospetto (file PDF)

CODICI ATECO 2007
La classificazione delle attività economiche ATECO (ATtività ECOnomiche) è una tipologia di classificazione adottata dall’Istituto Nazionale di Statistica italiano (ISTAT) per le rilevazioni statistiche nazionali di carattere economico.
Struttura Codici ATECO 2007 (file PDF)
Struttura Codici ATECO 2007 (file XLS)
Struttura Codici ATECO 2007 (file ODS)


Normativa di riferimento e altri documenti

 

Regolamento per lo svolgimento dei controlli sulle dichiarazioni sostitutive prodotte ai fini del rinnovo del Consiglio Camerale

 

RICHIESTA ELENCHI DA PARTE DELLE ORGANIZZAZIONI IMPRENDITORIALI FINALIZZATA ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE DI CUI ALL’ART.2, COMMA 3, DEL D.M. N.156/2011 PER IL RINNOVO DEL CONSIGLIO CAMERALE.

La Camera di Commercio di Latina, al fine di agevolare le Organizzazioni imprenditoriali, che intendono partecipare alle procedure di rinnovo del Consiglio Camerale, nella predisposizione dell’allegato B del D.M. n.156/2011, rilascia in tempi brevi, sulla base dei codici fiscali forniti dalle predette Organizzazioni, l’elenco delle relative imprese, elaborato da InfoCamere ed arricchito con le informazioni del Registro Imprese.

Le Organizzazioni interessate possono richiedere il rilascio dei predetti elenchi utilizzando l’apposito modulo (scarica il file ⇓), da scansionare ed inviare all’indirizzo e-mail cciaa.latina@lt.camcom.it; unitamente al modulo dovrà essere trasmesso il file contenente i codici fiscali delle imprese, predisposto rispettando le seguenti indicazioni:

  • il file dovrà essere in formato XLS e la colonna dei codici fiscali dovrà avere il formato “testo” al fine di non perdere gli eventuali zeri (0) iniziali;
  • si raccomanda di inserire solo i codici fiscali delle imprese e non i codici fiscali dei soci o amministratori dell’impresa;
  • il file va nominato in modo che sia chiara la provenienza (ad esempio, nome organismo).
  • Si precisa che resta in capo alla singola Organizzazione richiedente la responsabilità e il compito di utilizzare le informazioni ricevute per decidere se una impresa possieda i requisiti per essere inserita nell’allegato B e per quale settore debba essere conteggiata.